Lupus: come affrontarlo - nuove prospettive e traguardi

Data: sabato 7 ottobre 2017

Già svolto

Data scadenza registrazione: sabato 7 ottobre 2017

Sede: AC HOTEL PISA, Via delle Torri 20

Destinatari: PSICOLOGO PSICOTERAPIA; PSICOLOGIA; MEDICO CHIRURGO ALLERGOLOGIA ED IMMUNOLOGIA CLINICA; MEDICINA INTERNA; PSICHIATRIA; REUMATOLOGIA; MEDICINA GENERALE (MEDICI DI FAMIGLIA); CONTINUITÀ ASSISTENZIALE; PSICOTERAPIA; INFERMIERE

Responsabile scientifico: Prof.ssa Marta Mosca
Programma scientifico.

Durata ore: 4, Crediti ECM: 5, Costo: 0,00

Dettagli

Il Lupus Eritematoso Sistemico è una patologia autoimmune cronica a carattere infiammatorio e coinvolgimento multisistemico. La possibile alternanza di fasi di remissioni dei sintomi a fasi di riacutizzazione, la presenza di comorbidità e complicanze d’organo, la necessità di politerapie farmacologiche rendono il monitoraggio clinico di tali pazienti una sfida clinica continua.

In questo contesto la conoscenza della propria patologia e la partecipazione del paziente alla scelta delle strategie terapeutiche e di monitoraggio della malattia rappresenta uno step indispensabile per raggiungere gli obiettivi desiderati.

Infatti, è ampiamente dimostrato che il “patient empowerment” rappresenta una chiave fondamentale per il miglioramento dell’aderenza alle terapie prescritte e alle raccomandazioni del medico, per la riduzione degli eventi avversi delle terapie e, in generale, per un più efficace dialogo tra medico e paziente.

Requisito fondamentale per la attiva partecipazione del paziente alla gestione della propria patologia è la conoscenza della stessa. D’altra parte, l’altro aspetto indispensabile per un efficace dialogo tra il paziente e il medico è che quest’ultimo abbia tutti gli elementi per una valutazione più approfondita del punto di vista del paziente, valutazione che si arricchisca di nuovi elementi talvolta trascurati nella routine clinica (qualità della vita, aspetti psico-sociali..).

Il fine di tale evento è quello di iniziare un colloquio attivo e formativo tra medico e paziente su alcuni aspetti che rappresentano la chiave di lettura moderna del LES; la strutturazione a work-shop a piccoli gruppi ha lo scopo di consentire una interazione diretta tra il relatore e i partecipanti, favorendo lo scambio di idee, la costruzione di soluzioni e proposte operative condivise tra operatori sanitari e pazienti.